Banner
Page Type
Con la Circolare prot. 6247/698/99 del 16 novembre 1999 sono state emanate le specifiche tecnico funzionali cui le attrezzature di revisione, presenti presso le officine di autoriparazione autorizzate, dovevano rispondere: il protocollo MCTCNet. Lo scopo che si era prefissa l’Amministrazione, era quello di uniformare ed omogeneizzare le procedure relative alla revisione, definendo un linguaggio di comunicazione comune a tutte le attrezzature utilizzate per la revisione dei veicoli, consentendo peraltro la intercambiabilità delle stesse.
Dalla sua emanazione il protocollo è stato soggetto di modifiche al fine di perfezionarlo, ma la necessità di raggiungere obbiettivi quali: ha richiesto non un semplice perfezionamento ma una sua più approfondita rivisitazione che ha portato alla nascita di MCTCNet2. Esso rappresenta il perfezionamento di un sistema assolutamente originale nel panorama comunitario, perseguendo l'obbiettivo di garantire una maggiore adeguatezza del controlli del parco circolante automobilistico e l'interesse legittimo dell'Amministrazione nella sua azione di vigilanza e controllo. I tempi di applicazione/introduzione all'interno dei centri di revisione sono indicati nel seguente cronoprogramma.